SCANSIONE 3D

SCANSIONE 3D

Attraverso la tecnica della scansione fotografica, quindi tramite l’impiego di attrezzatture a basso costo, e l’impiego di software specifici è possibile ottenere dei modelli tridimensionali assolutamente fedeli all’ originale, sia nella forma che nei colori.

 

Leone 2

Il processo di scansione 3D risulta assolutamente non invasivo nei confronti dell’opera consistendo nella semplice acquisizione di più riprese fotografiche, operazione che spesso può essere svolta senza dover spostare l’opera dal luogo di origine.

La tecnica fotogrammetica consente la scansione di oggetti sia di piccole dimensioni, come monete o piccoli reperti, sia oggetti di grandi dimensioni, come statue o parti architettoniche.


In particolare la riproduzione della texture poi mantiene una qualità fotografica che rivela un realismo e una fedeltà rispetto l’ opera reale senza compromessi.

statua 1

Scansione fotogrammetrica di una statua lignea del ‘700, Rocco Jacopelli, Agrigento.

 

L’acquisizione dell’opera in digitale rappresenta il fulcro del progetto in quanto consente di poter caricare modelli 3D‬, identici alle opere reali, navigabili e fruibili attraverso comuni siti web.

Attraverso poi l’impego di stampanti 3D sarà possibile riprodurre tali opere per la creazione ad esempio di ‪‎opere tattili o per altri scopi quali il restauro o la ricerca.

 

MODELLO 3D NAVIGABILE OTTENUTO DA SCANSIONE DA FOTOGRAFIE– click sul tasto sx del mouse tenere premuto e muovere l’oggetto, rotella per zoom –

La creazione di questi archivi digitali, che per nulla hanno la pretesa di sostituire l’esperienza diretta con l’opera, creano le condizioni per un moderno e contemporaneo sistema di fruizione e divulgazione dell’arte.

 

> Vai a  RIPRODUZIONE E STAMPA 3D